Cristiana Collu X #litaliachiamò

share on:

Time is Out of Joint – il tempo fuori di sesto, fuori dai cardini – è anche il tempo della sospensione, il tempo del disorientamento.

 

Cristiana Collu X #litaliachiamò

"È forse questa la condizione in cui ci troviamo oggi: nell’impossibilità di comprendere il nostro presente. Abbiamo bisogno quindi di una distanza che ancora una volta la scansione del tempo ci restituirà". Cristiana Collu, Direttrice della Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

Pubblicato da La Galleria Nazionale su Venerdì 20 marzo 2020

Video Monkeys VideoLab

 

Il tempo della sospensione è anche l’epochè, la sospensione dal giudizio. Ed è forse questa la condizione in cui ci troviamo, nell’impossibilità di comprendere il nostro presente. Abbiamo bisogno quindi di una distanza che ancora una volta la scansione del tempo probabilmente ci restituirà e ci renderà capaci di avere una visione più precisa.

Ma l’epochè è anche l’inizio di un nuovo tempo; un tempo dove delle cose finiscono e delle altre iniziano. Ed è questa secondo me la prospettiva più interessante dalla quale dobbiamo vedere quello che ci aspetta, quindi senz’altro “andrà tutto bene”, ma quando sarà andato tutto bene noi avremmo già dovuto preparare il nuovo tempo.

E il nuovo tempo, che viene – perché il futuro come dice un famoso aforisma “prima o poi arriva” – è il tempo dell’avventura perché l’etimologia di questo termine viene proprio dal latino advenire, quindi qualcosa che ci viene incontro. E dobbiamo andare anche noi a nostra volta incontro a quello che ci aspetta provando a progettare quella parte di futuro che è ancora nelle nostre mani.

Canto dell’amore di J. Alfred Prufrock di Thomas Stearns Eliot

Cristiana Collu
Direttrice della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea