La Galleria Nazionale La Galleria Nazionale

26.10.2016

Adriano Spatola, Zeroglifico, 1973

VerboVisualeVirtuale

Il progetto

VerboVisualeVirtuale nasce da una collaborazione istituzionale tra Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, Museion, Museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano e la sezione Digital Humanities della Fondazione Bruno Kessler di Trento, nell’ambito del Bando per progetti culturali finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.

Output del progetto è la piattaforma web “VVV” dedicata alla scoperta e allo studio delle ricerche verbo-visuali documentate nell’Archivio di Nuova Scrittura (ANS) del collezionista Paolo Della Grazia in deposito presso i musei di Rovereto e Bolzano.

VerboVisualeVirtuale è stato presentato al pubblico durante la Notte dei Ricercatori (Trento, 25 settembre 2015), presso il Museion in occasione della Lunga notte dei musei di Bolzano (27 novembre 2015) e infine presso il Mart di Rovereto con la mostra Materiale immateriale (16 aprile – 26 giugno 2016) a cura di Nicoletta Boschiero, Valentina Russo e Cecilia Scatturin, che ha completato materialmente, attraverso gli oggetti esposti, l’immaterialità della ricerca e degli oggetti indagati nel portale on line.

L’appuntamento del 26 ottobre 2016 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma costituisce un momento di condivisione e divulgazione del progetto, oltre che un’occasione di riflessione e approfondimento sul tema della ricerca verbo-visuale nella produzione artistica contemporanea.

 

Il portale

La piattaforma VVV è stata progettata in collaborazione tra informatici e ricercatori con l’obiettivo di riunire in un unico sito diverse proposte per l’accesso all’Archivio di Nuova Scrittura.

È stato avviato prima un processo di ricongiunzione delle schede di catalogazione dei database dei due musei in uno spazio virtuale facilmente accessibile e consultabile. È stata poi condotta una ricerca sui documenti del fondo archivistico e librario dell’ANS, al fine di valorizzare i nessi interni alle diverse anime dell’Archivio e di esemplificare la profondità dei percorsi che esso offre all’indagine storico-artistica.

Infine, è stato messo a punto un formato di visualizzazione interattiva per l’esplorazione dei dati riconducibile al modello della network analysis, con l’obiettivo di offrire un inedito percorso per l’accesso alla ricerca condotta sulla collezione.

Il portale VVV è articolato nelle sezioni: Collezione, Biblioteca, Archivio, Artisti, Esplora e Approfondimenti. In particolare, la sezione Esplora permette di visualizzare l’insieme dei materiali riferiti agli artisti della collezione (opere, documenti, materiali bibliografici, contenuti), di indagarne la natura e il sistema delle relazioni attraverso le network analysis riconducibili sia al singolo artista che all’intera collezione.

 

Partners

Museion, Museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano
Fondazione Bruno Kessler, sezione Digital Humanities

 

 

Programma

Introduce
Cristiana Collu
Direttore Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Modera
Marcella Cossu
storica dell’arte Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

Intervengono
Nicoletta Boschiero
capo curatore Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Valentina Russo
assistente storico artistico Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Cecilia Scatturin
storica dell’arte

info

mercoledì 26 ottobre 2016, ore 17.00
Sala Via Gramsci, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
Via Gramsci 69 – Roma

website in progress