La Galleria Nazionale La Galleria Nazionale

18.05.2017

Leggere gli spazi del museo

In quanti modi un museo comunica le sue collezioni? Quelli più immediati, nella percezione del visitatore, sono i testi: dalla didascalia al catalogo, passando per i pannelli di sala, le indicazioni sul percorso, la segnaletica. Sono quelli che più spesso interpellano, perché il confine fra la soggettività della scelta curatoriale e la presunta “oggettività” di una comunicazione accessibile a tutti è molto sottile. Molte sono le didascalie “implicite” del museo: lo spazio, con i suoi chiaroscuri, le sue possibilità, le sue diramazioni, è una di queste. Perché si tratta, sempre, di orientare, di facilitare la comprensione, oppure di offrire l’opportunità di uscire da una zona di comfort: in ogni caso l’opzione prescelta offrirà una chiave interpretativa.

Un corso curato da Maria Chiara Ciaccheri e Anna Chiara Cimoli (Progetto Senza Titolo, Spazio B**K, Milano), in collaborazione con Giovanna Cotroneo e Miriam Mandosi.

Con la partecipazione di: Francesco Careri (Sapienza Università di Roma), Sveva Di Martino, Alessandra Gariboldi (Fondazione Fitzcarraldo), Giulia Grechi, Pompeo Martelli (Museo Laboratorio della Mente), Steve Piccolo, Francesco Poli.

Organizzato in collaborazione con La Galleria di Arte Moderna e Contemporanea e il Museo Laboratorio della Mente (Polo Museale ASL Roma 1).

Partner: Spazio bk, Johan e Levi editore, Come un Albero
Media Partner: ARTRIBUNE

Scarica programma

info

18-21 maggio, dalle 11 alle 18.00
massimo 30 partecipanti
quattro giornate non divisibili 270,00 € + IVA
iscrizioni: senzatitolo@senzatitolo.org

website in progress