La Galleria Nazionale La Galleria Nazionale

26.07.2017

Donne del NovecentoDonne del NovecentoDonne del NovecentoDonne del NovecentoDonne del Novecento

Aperture serali – Donne del ’900

Tutti i mercoledì di luglio la Galleria Nazionale resterà aperta al pubblico fino alle 22.30. Sarà questa l’occasione per partecipare a uno speciale appuntamento con le donne del ’900 che hanno lasciato un ricordo indelebile nell’immaginario collettivo e nella cultura del nostro tempo.

 

Donne del Novecento – l’appuntamento del 27 settembre

La psicoanalisi, insieme alla fisica del ‘900, è stata la prima branca della scienza a riconoscere pari dignità alle donne che la professavano e ad accogliere in modo fertile il loro straordinario contributo culturale.

Simona Argentieri, una delle massime figure della psicoanalisi contemporanea, illustrerà il fondamentale apporto che fin dalla nascita della scienza psicoanalitica hanno offerto – non senza contraddizioni – le donne psicoanaliste allo svilupparsi e all’arricchirsi della disciplina.

 

Donne del Novecento – il primo appuntamento del 5 luglio

Il primo appuntamento sarà con Giorgio Patrizi e il suo racconto su Anna Maria Ortese. Scrittrice, giornalista e poetessa vincitrice del Premio Strega nel 1967 e del Premio Viareggio nel 1953.

Anna Maria Ortese (Roma, 13 giugno 1914 – Rapallo, 9 marzo 1998) è stata una scrittrice italiana ritenuta una delle più grandi autrici del XX secolo. “Visionaria assorta nell’immaginazione o enigmatica sognatrice di universi fantastici. La figura e l’opera di Anna Maria Ortese sono sembrate a molti sospese nella penombra misteriosa del ricordo e dell’apparizione. Eppure tra le tessere disperse della sua attività giornalistica, attraverso uno scandaglio viscerale della realtà contemporanea, si compone una testimonianza militante e risentita, frutto di una sensibilità esacerbata e sostenuta dagli appigli di un’ideologia rigorosa e inattuale”
Giorgio Patrizi si è laureato e ha svolto a lungo attività di ricerca e didattica presso l’Università Roma “La Sapienza”. Dal 2002 è professore ordinario di Letteratura Italiana presso l’Università del Molise, dove ha diretto il Dipartimento di Scienze Umane Storiche e Sociali. È stato visiting professor presso numerose università straniere, tra cui Berlino, Gand, Parigi VIII, Poitiers, Szeged, Rio de Janeiro, Edimburgo, Madrid. Ha collaborato a quotidiani e a programmi culturali della Rai, (RadioRai e RaiTV). È stato consigliere di amministrazione dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico (INDA) di Siracusa ed è socio fondatore delle fondazioni scientifiche Cisva e Arte Renascentes. La sua produzione scientifica si articola in studi dedicati al Rinascimento, alla letteratura tra Otto e Novecento, a temi della teoria e della critica letteraria, al dibattito della critica militante. Ha vinto il Premio Flaiano 2015 con la sua opera Gadda (Salerno Editrice).

 

Donne del Novecento – il secondo appuntamento del 12 luglio

Il secondo appuntamento sarà con Patrizia Carrano e il suo narrare unico e appassionato su una grande attrice del secolo scorso: Anna Magnani, Oscar alla migliore attrice nel 1956. Simbolo di romanità, ironia e forza, Anna Magnani ebbe una vita da donna libera e da incontrastata protagonista.

Patrizia Carrano, (Crespano del Grappa, Treviso, 27 aprile 1946). Scrittrice e giornalista (Noidonne, Panorama, Tempo Illustrato, Amica, Max, Playboy, Anna, Sette). Tra i suoi libri: Malafemmina (1978), Cattivi compleanni (1992). Sceneggiatrice tv (La ragazza americana, La mia casa è piena di specchi, Pronto soccorso, Linda e il brigadiere, Regina dei fiori). Autrice della fiction Butta la luna (Raiuno, 2006). Ha ridotto per il piccolo schermo il romanzo di Daphne du Maurier Rebecca la prima moglie (Raiuno, 2008).

 

Donne del Novecento – il terzo appuntamento del 19 luglio

Il terzo appuntamento sarà con Paola Cacianti e il suo narrare unico e appassionato su grandi stiliste che hanno rivoluzionato mode e modi di essere della donna, interpretando con ago e filo il tempo che cambiava e il futuro.

Paola Cacianti. Da oltre venti anni è inviata del TG Uno per la cultura, il costume e la moda. Nata a Roma, laureata alla “Sapienza” in Letteratura Moderna e Contemporanea con specializzazioni in Critica Letteraria e Critica d’Arte. Professionista dal 1980, ha iniziato la carriera di giornalista negli anni dell’università collaborando con periodici, quotidiani e radio. Per quindici anni si è occupata di politica e cultura per l’Avanti! come caporedattore del supplemento settimanale.

 

Donne del Novecento – il quarto appuntamento del 26 luglio

Il quarto appuntamento sarà con Luca Aversano e il suo narrare unico e appassionato su Maria Callas che ha rivoluzionato il modo di essere cantante, artista e donna, interpretando con la stessa irruenza e passionalità il melodramma e la vita.

Maria Callas. Donna di talento unico, tormentata, che ha camminato nel ‘900 lasciando vive tracce del suo passaggio. La fiducia nel progresso e il desiderio di modernità si avvertirono subito nella società del ‘900 e ben presto ebbero le loro rivoluzioni anche nel mondo della comunicazione artistica, che si rifletterono nella vita di personaggi come Maria Callas.

info

mercoledì ore 21.00
Sala delle Colonne
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
viale delle Belle Arti, 131 – Roma
ingresso libero
T +39 06 3229 8221

website in progress