Educazione

Cosa guardano gli dei

Una diversa modalità di approccio performativo alle opere del museo, una possibilità di vedere l’arte con occhi diversi.

Cambiare ritmo di osservazione nel passo, prima lento poi veloce, nel “Salone della Guerra” può far notare dettagli inaspettati, così come utilizzare musiche diverse girando intorno ad Ercole e Lica può suscitare emozioni contrastanti. Imparare a descrivere con gli occhi aperti o chiusi, così come trovare equilibri con un compagno utilizzando il corpo può innescare dinamiche di interazione di gruppo che facilitano l’apprendimento e la comprensione dell’opera.

Gli esercizi messi in campo durante la visita la renderanno una vera e propria esperienza di arricchimento intellettuale ed emozionale.

11 gennaio 2018 , ore 16
Laboratorio gratuito con prenotazione obbligatoria
+39 06 399 670 51
edu@coopculture.it