Proclamati i vincitori del Museum Beauty Contest

share on:

Miss e Mister Galleria Nazionale hanno ora un volto: i vincitori sono la protagonista di Sogni di Vittorio Corcos e il Nudo accademico di un ignoto pittore francese. Non sono mancati i colpi di scena durante il Gran Finale del Museum Beauty Contest.

Il racconto del Gran Finale del Museum Beauty Contest attraverso il live twitting e le parole dei protagonisti.

 

Lunedì 27 marzo nel Salone Centrale della Galleria Nazionale sono stati incoronati Mister e Miss Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea 2017. Il concorso del Museum Beauty Contest diretto dall’artista spagnolo Paco Cao si è concluso con una vera e propria rappresentazione teatrale che ha trasformato il Salone Centrale del museo in un palcoscenico.

 

photo by Paco Cao

Negli spazi della mostra dei 70 ritratti sono stati proclamati i due vincitori scelti dal pubblico dopo sei mesi di votazione. La serata è stata anche un omaggio a Luchino Visconti e al grande cinema italiano, ed è accompagnata dalle musiche di Giuseppe Verdi e di Richard Wagner, i due compositori storicamente rivali.

A ottobre 2016 è stata presentata la fase iniziale del concorso – le primarie, che hanno registrato oltre 100.000 preferenze con il voto online – dopo un’accurata selezione delle candidate e dei candidati alla quale ha preso parte il team di lavoro del museo al completo. Da gennaio 2017 si sono svolte le finali per scegliere i vincitori, qui il pubblico oltre al voto online ha potuto esprimere le proprie preferenze nel salone Centrale della Galleria tramite schede da porre in due urne. I voti registrati al museo sono stati oltre 15.000.

Il contest cita un format classico, la mela d’oro alla più bella, il concorso di bellezza indetto da Zeus per scegliere tra Era, Atena e Afrodite. Un’iconografia condivisa da tutta la storia dell’arte che attraversa il tempo e tratta la bellezza come qualità e strumento di scambio. Una delle litiganti in quel concorso millenario, Atena/Minerva, fa parte dell’elenco dei partecipanti e delle opere esposte nel Salone Centrale.

La scaletta della serata ha seguito i ritmi di un vero e proprio concorso televisivo, alternando momenti di divertimento e ironia ad altri di suspance.

Durante la cerimonia non sono mancati i colpi di scena. Giuseppe Verdi, scelto all’unanimità dal pubblico, ha rifiutato il premio e ceduto la corona a Giuseppe Nudo. Queste le parole del maestro: